Il pedaggio autostradale

ilpedaggio_autostradale

EMERGENZA UMANITARIA UCRAINA

Come da Ordinanza n. 876 del 13 marzo 2022 della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Protezione Civile, è stata disposta l’esenzione del pedaggio per i cittadini ucraini provenienti dall’Ucraina e i soggetti comunque provenienti dall’Ucraina, che entrano nel territorio nazionale in conseguenza degli accadimenti in atto.

La suddetta esenzione avrà validità entro il termine massimo di 5 giorni dall’ingresso in territorio italiano degli aventi diritto.

Al momento del transito in uscita dalle stazioni della scrivente Società, privilegiando le piste di esazione manuale, dovrà essere consegnata all’esattore un’autocertificazione debitamente compilata e sottoscritta, il cui modello,  sia in italiano che in inglese,  è possibile scaricare selezionando le corrispondenti icone di seguito indicate.

Nelle piste di esazione automatiche, controllate da un operatore di monitoraggio da remoto, l’utente dovrà ritirare l’attestato di transito ed inviarlo insieme all’autocertificazione all’indirizzo di posta elettronica emergenzaucraina@satapweb.it.

 

AUTOCERTIFICAZIONE IN ITALIANO

AUTOCERTIFICAZIONE IN INGLESE

IL PEDAGGIO AUTOSTRADALE

Il pedaggio autostradale equivale al rapporto tra tariffe unitarie per chilometro, approvate con Decreto Interministeriale, e la tratta presa in esame. Il valore risultante dalla somma degli importi come sopra determinati, subisce un arrotondamento unico ai 10 centesimi di Euro. La tariffa unitaria è commisurata in base alle caratteristiche dell’infrastruttura (autostrada di pianura o di montagna), ed al tipo di veicolo utilizzato secondo il sistema di classificazione attualmente in uso e denominato “Assi – Sagoma”.

In base a questo sistema il parco veicolare viene suddiviso in cinque classi utilizzando due parametri:
La “Sagoma”, cioè l’altezza del veicolo misurata in corrispondenza dell’asse delle ruote anteriori. Con questo criterio vengono classificati tutti i veicoli a due assi che sono suddivisi in due classi;
Gli “Assi”, cioè il numero degli assi di costruzione del veicolo. Con questo criterio vengono classificati tutti i veicoli ed i convogli a tre o più assi che sono suddivisi nelle rimanenti tre classi.

Nel caso di omesso pagamento di quanto indicato, gli atti relativi potranno essere trasmessi all’Ufficio Verbali della Sezione Polizia Stradale competente per la conseguente contestazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176/11° e 21° comma del Codice della Strada per l’accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale (che prevede il pagamento di una somma da € 85,00 a € 338,00 e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore).

IL PAGAMENTO DEL PEDAGGIO

Il pedaggio può essere pagato per contanti esclusivamente presso le piste manuali presidiate da esattore o presso le casse automatiche, nelle piste manuali per il pagamento sono accettate anche le principali divise straniere, con eventuale erogazione del resto in Euro.

Per il pagamento del pedaggio è possibile scegliere sistemi dinamici di Telepedaggio, oppure utilizzare le tessere Viacard di Conto Corrente o a Scalare d’importo, le Carte di Credito accettate (il cui logo è riportato sul macchinario) o le Carte Bancomat aderenti al circuito Fast-Pay.

Al fornitore del servizio Telepass, che continuerà ad essere operativo, si sono aggiunti altri Service Provider di Telepedaggio accreditati a fornire servizi relativi al Servizio Europeo di Telepedaggio “SET” e Servizio Interoperabile di Telepedaggio per Mezzi Pesanti “SIT-MP”.

Si riepilogano di seguito i Service Provider di Telepedaggio:

  • Telepass S.p.A.
  • DKV Euro Service GmbH
  • Axxès SAS
  • UnipolTech S.p.A.

LA TESSERA VIACARD DI CONTO CORRENTE

E’ un titolo di pagamento magnetico – rilasciato a fronte di un contratto Viacard – e può essere emesso solo dagli Istituti di Credito convenzionati per tale servizio.

LA TESSERA VIACARD “A SCALARE”

E’ prepagata e disponibile in vari tagli. Può essere acquistata presso tutti i Punto Blu ed in altri numerosi esercizi commerciali che espongono la vetrofania.

Presso i Centro Servizi – Punto Blu di S.A.T.A.P S.p.A. e nelle stazioni di competenza è in distribuzione in tagli da € 50,00.

Nel caso di omesso pagamento di quanto indicato, gli atti relativi potranno essere trasmessi all’Ufficio Verbali della Sezione Polizia Stradale competente per la conseguente contestazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176/11° e 21° comma del Codice della Strada per l’accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale (che prevede il pagamento di una somma da € 87,00 a € 345,00 e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore).

MANCATO PAGAMENTO PEDAGGIO

Durante le operazioni di pagamento si può incorrere in alcuni inconvenienti che alterano la normale procedura di esazione. Se il problema si presenta in una porta gestita dall’esattore, egli vi saprà indicare la miglior soluzione.
Se invece il problema si presenta in una porta automatica/Telepass, si raccomanda di non scendere dal veicolo e di non retrocedere dalla pista, ma di premere il pulsante “richiesta di intervento”, comunicando con il personale preposto tramite interfono. Ritirate lo scontrino dalla bocchetta e leggete il fronte del medesimo. La lettera ‘R’ riportata sotto la voce MODALITA’ PAGAMENTO, indica che il pedaggio non è stato corrisposto.
Il pedaggio può essere saldato entro 15 giorni dalla data del transito. Qualora il pagamento venisse effettuato oltre il termine indicato, l’importo dovrà essere maggiorato di € 2,58 per spese di riscossione.
Se il transito avviene in una pista Telepass, premere il pulsante “richiesta intervento”. Se non si dispone dell’apparato Telepass, successivamente al transito, occorrerà recarsi presso un Centro Servizi – Punto Blu S.A.T.A.P. S.p.A. per regolarizzare il pedaggio. Qualora il rapporto di mancato pagamento fosse emesso per cause non imputabili al Cliente, al pedaggio dovuto non sarà applicata nessuna maggiorazione.
Nel caso di omesso pagamento di quanto indicato, gli atti relativi potranno essere trasmessi all’Ufficio Verbali della Sezione Polizia Stradale competente, per la conseguente contestazione delle sanzioni amministrative di cui all’art. 176/11° e 21° comma del Codice della Strada, per l’accertata violazione dell’obbligo di pagamento del pedaggio autostradale (che prevede il pagamento di una somma da € 85,00 a € 338,00 e la decurtazione di 2 punti dalla patente di guida dell’effettivo trasgressore). Per ulteriori informazioni, l’ufficio RMPP è a vostra disposizione tramite:
Numero verde ad addebito ripartito: 840 70 55 70
Email tronco A4: rmppa4@satapweb.it
Email tronco A21: rmppa21@satapweb.it
PEC per entrambi i tronchi: rmpp.satap@legalmail.it
COME PAGARE
Attualmente il saldo di un rapporto di mancato pagamento può avvenire a mezzo bonifico bancario:
Tronco A4 – IBAN IT 35 C 07601 01000 000018162107 – BIC BPPIITRRXXX – POSTE ITALIANE
Tronco A21 – IBAN IT 15 E 07601 01000 000038675104 – BIC BPPIITRRXXX – POSTE ITALIANE
oppure conto corrente postale:
Tronco A4 – C/C 18162107-SATAP Via Bonzanigo 22 – Torino
Tronco A21 – C/C 38675104-SATAP Via Bonzanigo 22 – Torino
(trascrivendo nella causale del bollettino stesso la targa veicolo e il numero mancato pagamento indicati).
oppure con carta di credito collegandosi al sito internet www.satapweb.it
Nota: per maggiori informazioni è possibile consultare il sito internet: www.satapweb.it alle sezioni A4-A21/Paga Online

AUTORIZZAZIONE TRANSITI ECCEZIONALI

Sono considerati veicoli o trasporti eccezionali quelli che, per dimensioni (lunghezza, larghezza, altezza) e/o massa, superano i limiti stabiliti dagli Art. 10, 61 e 62 del Nuovo Codice della Strada (D.L. 30.04.92, n° 285 e successive modifiche ed integrazioni) e disciplinati dal Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo Codice della Strada (D.P.R. 16.12.1992 n. 495 e successive modifiche ed integrazioni).

Il cliente interessato a richiedere ed ottenere il rilascio d’autorizzazione per transiti o trasporti eccezionali, può consultare telefonicamente l’Ufficio preposto al numero : +39 0141 93 14 08.

L’ESAZIONE

I pedaggi autostradali possono essere riscossi con il sistema di esazione di tipo “chiuso” o con il sistema di tipo “aperto”.

Il sistema viene denominato “chiuso” quando il cliente ritira alla stazione di entrata il biglietto da consegnare all'uscita, affinché si determini il pedaggio; l’importo è calcolato in base alla classe del veicolo ed al percorso effettuato quale risulta dal biglietto di viaggio.

Nel sistema di esazione “aperto” ogni stazione controlla un determinato tratto di autostrada. Il cliente, ogni volta che giunge ad una stazione, paga il pedaggio relativo al tratto di autostrada controllato dalla stazione stessa. In tale sistema viene meno pertanto la necessità del biglietto di viaggio, poiché il pedaggio è commisurato ad una percorrenza fissa e varia esclusivamente in funzione della classe di appartenenza del veicolo.

Le piste delle stazioni autostradali sono ripartite in funzione del bacino di utenza e compatibilmente con gli spazi disponibili, in numero appropriato, tra manuali, casse automatiche, promiscue (telepass e tessere) e telepass dedicate.